Indice di il programma comunista - 1961

numero 1

  • La Francia di domani sarà il Belgio di oggi?
  • Sabotatori e sbirri per vocazione storica
  • La miseria crescente è una legge storica
  • A che punto stanno i marittimi?
  • Il testo di Lenin su "l'estremismo, malattia d'infanzia del comunismo"
  • Piccolo quadrante
  • Insegnamenti del passato, fremiti del presente, prospettive del futuro nella linea continua ed unica della lotta comunista mondiale (Bologna 12-13 nov. 60) (3):
    • L'incandescente risveglio delle "genti di colore" nella visione marxista I
  • Crisi profumate

numero 2

  • Previsti rigurgiti del capitalismo russo
  • Insegnamenti del "Quarantennio"
  • Primo sguardo retrospettivo al Belgio
  • Conquiste
  • Il sacro sdegno
  • Botteghe in concorrenza
  • Insegnamenti del passato, fremiti del presente, prospettive del futuro nella linea continua ed unica della lotta comunista mondiale (Bologna 12-13 nov. 60) (4):
    • L'incandescente risveglio delle "genti di colore" nella visione marxista II
  • La miseria crescente è una legge storica
  • Strani amici
  • Cambio della guardia
  • Commissioni Interne e sindacato "aziendale"
  • Le lotte dei ferrovieri: Impostazione attuale e prospettive future
  • Giovanni Sincovich
  • Giappone in fiore
  • Storia a fumetti

numero 3

  • Democrazia corporativa
  • Rosa Luxemburg ed i teorici del disarmismo
  • I falsi dell'opportunismo ultimo grido
  • Tecnica del pompierismo
  • Dal romanticismo al realismo
  • Paradisi del "Capitalismo popolare"
  • Insegnamenti del passato, fremiti del presente, prospettive del futuro nella linea continua ed unica della lotta comunista mondiale (Bologna 12-13 nov. 60) (5):
    • L'incandescente risveglio delle "genti di colore" nella visione marxista III
    • Opposizione di sinistra nell'Internazionale Comunista I
  • Per la storia del loro antifascismo
  • È la lotta che crea l'organizzazione

numero 4

  • Ai briganti anche i cadaveri servono
  • Livorno e Torino, ovvero: gli ometti da vertice "fanno a pezzi" la storia
  • Sguardo retrospettivo agli scioperi belgi (II)
  • Insegnamenti del passato, fremiti del presente, prospettive del futuro nella linea continua ed unica della lotta comunista mondiale (Bologna 12-13 nov. 60) (5):
    • Opposizione di sinistra nell'Internazionale Comunista II
  • Nouvelle vague presidenziale
  • Falsi dell'opportunismo ultimo grido (II)
  • La stessa lotta rivendicativa esige il programma storico rivoluzionario
  • Gli asini in maggio a Venere
  • Lo "sciopero" dei cantieri triestini

numero 5

  • "Comunisti nuovi" dalla testa all'ingiù
  • Trieste, Monfalcone e la... coesistenza pacifica
  • Ineliminabilità della lotta di classe
  • I loro successi... sindacali
  • A scuola dai borghesi
  • Replica all'ignobile manifesto degli 81 partiti cosiddetti comunisti ed operai
  • Il fiore della personalità
  • Gli illuminati ringraziano
  • Prime cronache della Riunione interfederale di Partito - Roma 4-5 marzo 61
  • Il punto sull'agitazione dei ferrovieri
  • Le agitazioni continuano e la beffa sindacale anche
  • L'internazionalismo proletario
  • Delizie del Katanga

numero 6

  • Il "nuovo" di Nenni è ancora più vecchio della bolsa socialdemocrazia vecchio stile
  • Evviva la "zagaglia barbara"_Africa_Angola_Colonialismo
  • Non v'è convergenza ma conflitto d'interessi fra braccianti da un lato, e contadini e mezzadri dall'altro_Questione contadina_PCI
  • Gli effetti, ma le cause?
  • Il vero "pericolo fascista"
  • Replica all'ignobile manifesto degli 81 partiti cosiddetti comunisti ed operai
  • Insegnamenti del passato, fremiti del presente, prospettive del futuro nella linea continua ed unica della lotta comunista mondiale (Bologna 12-13 nov. 60) (6):
    • Opposizione di sinistra nell'Internazionale Comunista III
  • Floridezza economica e battaglie operaie
  • Congiunture
  • Il punto su Venere

numero 7

  • Alla gogna, non sugli altari, il 1861
  • Alla base economica del conflitto algerino_Algeria
  • Segni dei tempi
  • Se vuoi la pace...
  • La verifica marxista della odierna decomposizione del capitale nell'Occidente classico come nella degenerante struttura russa. Guerra spietata dal 1914 al 1961 all'enfiantesi bubbone opportunista (Roma 3-4 marzo 61):
    • Introduzione
    • Le vicende dell'economia capitalistica occidentale
    • Esplosione di contraddizioni di classe nell'economia russa I
  • Viva gli arsenalotti triestini! Abbasso i conciliatori sindacali
  • Delizie delle aziende di Stato
  • Lo scottante problema della Fiat non tollera mezze misure
  • Fondi per che cosa?
  • Belati, invece di lotta

numero 8

  • 1° Maggio quaggiù sulla terra
  • L'odierna struttura del salario operaio
  • Il primo assaggio dello spazio extraterrestre
  • Mercanti in fiera
  • La verifica marxista della odierna decomposizione del capitale nell'Occidente classico come nella degenerante struttura russa. Guerra spietata dal 1914 al 1961 all'enfiantesi bubbone opportunista (Roma 3-4 marzo 61):
    • Esplosione di contraddizioni di classe nell'economia russa II
  • La base economica del conflitto algerino
  • Africa amara
  • Segni dei tempi
  • Magnifiche lotte abbandonate a se stesse
  • I ferrovieri nel pantano
  • Vita del Partito

numero 9

  • Tramonta la vile società del diritto (Fi donc, Chanteclair!)
  • Il nostro rosso 1° maggio
  • Fascisti ed antifascisti da operetta
  • Etichette socialiste
  • La verifica marxista della odierna decomposizione del capitale nell'Occidente classico come nella degenerante struttura russa. Guerra spietata dal 1914 al 1961 all'enfiantesi bubbone opportunista (Roma 3-4 marzo 61):
    • Esplosione di contraddizioni di classe nell'economia russa III
    • Lo terribile responsabilità dello stalinismo di fronte ai moti anticoloniali [I]
  • Segni dei tempi
  • Innovatori e concretisti giudicati da Lenin
  • La differenziazione salariale risponde a puri interessi di conservazione borghese (II)
  • Lavoratori giuliani all'ordine del giorno
  • Osservatorio genovese
  • Vita del Partito
  • Avvertenza al lettore

numero 10

  • Sangue proletario e operetta democratica
  • Hanno "sparato" un americano
  • La "pace negoziata", per l'Algeria, è la peggiore
  • La verifica marxista della odierna decomposizione del capitale nell'Occidente classico come nella degenerante struttura russa. Guerra spietata dal 1914 al 1961 all'enfiantesi bubbone opportunista (Roma 3-4 marzo 61):
    • Lo terribile responsabilità dello stalinismo di fronte ai moti anticoloniali I
  • Edili in lotta
  • I flagelli dell'opportunismo allo specchio delle conferenze di fabbrica
  • Rei o gentlemen?
  • Battaglie viareggine
  • Gli scottanti problemi dei marittimi
  • Vita del Partito

numero 11

  • L'ora dei "colorati"
  • L'ultimo (?) carosello palermitano
  • "Chiuso" alla Breda
  • Voci del tempo
  • Socialismi prefabbricati
  • Prove indirette
  • La verifica marxista della odierna decomposizione del capitale nell'Occidente classico come nella degenerante struttura russa. Guerra spietata dal 1914 al 1961 all'enfiantesi bubbone opportunista (Roma 3-4 marzo 61):
    • Storia della Sinistra Comunista I
  • Meraviglie della tecnica
  • Quadrante
  • Le differenziazioni di qualifica, arma della frammentazione operaia
  • Controaltare al loro antifascismo
  • Torino - Ammissioni
  • Genova - Le solite "lotte di settore"
  • Trieste - Gli opportunisti tirano le somme
  • K. K. convergenti

numero 12

  • Bilanci democratici
  • Neo-irredentismi
  • Staffilate di Lenin alla piccola borghesia
  • Che cos'è, dunque, il "nuovo corso" sindacale?
  • Gli affari sono affari
  • Che cosa significa l'internazionalismo proletario
  • La verifica marxista della odierna decomposizione del capitale nell'Occidente classico come nella degenerante struttura russa. Guerra spietata dal 1914 al 1961 all'enfiantesi bubbone opportunista (Roma 3-4 marzo 61):
    • Storia della Sinistra Comunista II
  • Osservatorio italo-mondiale
  • All'Ansaldo si è barato
  • Catania - Commento ad uno sciopero
  • Torino - Il vergognoso accordo Fiat
  • I marittimi e le società "di preminente interesse nazionale"
  • Genova - Benedizioni e medaglie

numero 13

numero 14

  • C'è posto per tutti (noi felicemente esclusi) sotto l'ombrello di Santa Madre Chiesa
  • I problemi operai dei sindacati
  • La riforma agraria in Italia
  • Ideali borghesi
  • L'intenso svolgimento della importante Riunione interfederale (Milano 15-16 luglio 1961)
  • Il proletariato africano si desta
  • I tessili vicentini e la loro lunga battaglia
  • Una lettera di Marx sul partito nei periodi di controrivoluzione
  • Noi e la "persona umana"

numero 15

  • Ubriachi penitenti blasfemi
  • Si snoda il rosario della penitenza francese
  • Il salario discriminato col sistema dei premi va contro le esigenze della lotta unitaria di classe
  • Hollywood e Mosca
  • Lacerante alternativa storica nel proletariato bianco tra l'ondata di assalto del primo dopoguerra russo e rosso e l'oscuramento odierno nei partiti corrotti da Mosca (Milano 15 -16 luglio 1961):
    • L'economia USA
    • Piena fase capitalistica della Russia sovietica I
  • Perché fanno scioperare
  • Quadrante
  • I sindacati a direzione conformista frantumano scientemente ogni possibilità di lotta unitaria del proletariato
  • Odor di petrolio, odor di sangue
  • Legittimo ed illegittimo
  • Alta congiuntura

numero 16

  • D'accordo tutti contro la Germania unita: come, allora , la guerra?
  • Quadrante
  • Chiamano "passaggio al comunismo" il potenziamento estremo della produzione capitalistica
  • Lacerante alternativa storica nel proletariato bianco tra l'ondata di assalto del primo dopoguerra russo e rosso e l'oscuramento odierno nei partiti corrotti da Mosca (Milano 15 -16 luglio 1961):
    • Piena fase capitalistica della Russia sovietica II
  • Micrometrici passi radiali nella conquista del "cosmo"
  • Massimo e minimo
  • "Echo" e i programmi fasulli
  • Lacrime e sangue nell'Angola
  • Elogio ai ferrovieri, non certo ai sindacati
  • I pompieri dell'Italsider di Torre Annunziata
  • Vita del Partito

numero 17

  • Guerra per Berlino o entro Berlino
  • Africa nera
  • Il manto della guerra antifascista e la realtà dei contrasti imperialistici
  • Fraternità pelosa
  • I gialli di Via Italia
  • Lacerante alternativa storica nel proletariato bianco tra l'ondata di assalto del primo dopoguerra russo e rosso e l'oscuramento odierno nei partiti corrotti da Mosca (Milano 15 -16 luglio 1961):
    • Richiami alla questione agraria I
  • Terra madre, borghesia matrigna
  • Lezioncina sudamericana su democrazia e riforme
  • Ciascuno a suo modo
  • Ancora sull'Angola
  • La "nuova" tattica sindacale nello sciopero degli zuccherieri
  • I chimici, o la combattività operaia affogata nell'isolamento
  • Il lavoro straordinario

numero 18

  • Torniamo da capo
  • Le orge dell'opportunismo pacifista e nazionalista
  • Pace putrida come le sue marce
  • Il mito della solidarietà araba
  • Lacerante alternativa storica nel proletariato bianco tra l'ondata di assalto del primo dopoguerra russo e rosso e l'oscuramento odierno nei partiti corrotti da Mosca (Milano 15 -16 luglio 1961):
    • Richiami alla questione agraria II
  • Marx lesse il programma del PCUS oltre 100 anni fa e lo bollò come capitalistico
  • L'infame politica delle agitazioni frammentate per settore ed azienda
  • Conferme congolesi
  • Il capitalismo e l'agricoltura II

numero 19

  • Non pace fra stati, ma guerra fra classi
  • L'orgia agraria del capitale italiano
  • De Gaulle e i conti senza l'oste
  • Nella ripresa operaia non esiste un "problema Fiat"
  • Ancora Viareggio
  • Strani lettori
  • Lacerante alternativa storica nel proletariato bianco tra l'ondata di assalto del primo dopoguerra russo e rosso e l'oscuramento odierno nei partiti corrotti da Mosca (Milano 15 -16 luglio 1961):
    • Richiami alla questione dei popoli coloniali e semicoloniali I
  • Il ciclo della metamorfosi del capitale
  • Capitalismo ed agricoltura III
  • Cupi allarmi
  • Oh, queste riforme!

numero 20

  • Un congresso di macellai in alta uniforme
  • Lenin, il pacifismo e la propaganda di pace
  • L'opportunismo amministra il capitale
  • Elettore, questa è per te!
  • "Indipendentisti"
  • De profundis ai Campi Elisi
  • Lacerante alternativa storica nel proletariato bianco tra l'ondata di assalto del primo dopoguerra russo e rosso e l'oscuramento odierno nei partiti corrotti da Mosca (Milano 15 -16 luglio 1961):
    • Richiami alla questione dei popoli coloniali e semicoloniali II
  • Storia della Sinistra Comunista
  • Capitalismo ed agricoltura
  • Le tesi sulle questioni nazionali e coloniali votate al II Congresso del Partito Comunista

numero 21

  • Gli antistaliniani di oggi fanno il paio con gli stalinisti di ieri
  • Superbomba e megadollari
  • Il nuovissimo "credo" dell'opportunismo
  • Lenin ed il pacifismo
  • Altre benefiche iniziative
  • Prima e sommaria presentazione dei temi svolti alla Riunione interfederale (Genova 4-5 novembre 1961)
  • Le tesi del II Congresso dell'Internazionale Comunista (1920) sulle questioni nazionali e coloniali
  • Capitalismo ed agricoltura (IV)
  • La voce dell'emigrante
  • Esistenzialisti e proletari

numero 22

  • Fiumi di retorica bianca e tricolore sul Congo in lotta
  • Viva la Rivoluzione d'Ottobre! Abbasso i suoi seppellitori!
  • Il PCI, partito della conservazione borghese e le campagne
  • Si legge nella strada storica segnata dai programmi l'antitesi fra rivoluzionari proletari e servi assoldati dal capitale. Marx-Lenin: dittatura del partito proletario, comunismo senza Stato; Bernstein-Chruščëv: via democratica al socialismo, Stato di democrazia socialista (Genova 4-5 settembre 1961):
    • Le economie occidentali I
  • Che cosa c'è di nuovo nel "neocapitalismo"?
  • Proletari a rimorchio di piccoli e medi borghesi
  • La balorda pretesa di fare a meno della teoria e del partito rivoluzionario
  • La voce dell'emigrante - La "Convenzione italo-svizzera" dell'ottobre 1951

numero 23

  • La mummia-zavorra, manovra pre-agonica
  • Una parola degna di Trotzky
  • Verso il... comunismo
  • Una conferma
  • Imbecillità pacifiste
  • Si legge nella strada storica segnata dai programmi l'antitesi fra rivoluzionari proletari e servi assoldati dal capitale. Marx-Lenin: dittatura del partito proletario, comunismo senza Stato; Bernstein-Chruščëv: via democratica al socialismo, Stato di democrazia socialista (Genova 4-5 settembre 1961):
    • Le economie occidentali II
    • Marxismo e questione militare I
  • Capitalismo ed agricoltura V
  • La voce dell'emigrante - La rottura delle trattative
  • A Janitzo la morte non fa paura
  • Riuscitissima riunione di Napoli
  • Vittorie socialiste

Il programma comunista 1952 - 1981