Indice di il programma comunista - 1962

numero 1

  • Il capitalismo russo si confessa
  • Dove il grosso affarismo si dice socialista
  • Noterelle
  • Quadrante
  • Non ci mancavano che loro!
  • Si legge nella strada storica segnata dai programmi l'antitesi fra rivoluzionari proletari e servi assoldati dal capitale. Marx-Lenin: dittatura del partito proletario, comunismo senza Stato; Bernstein-Chruščëv: via democratica al socialismo, Stato di democrazia socialista (Genova 4-5 settembre 1961):
  • Capitalismo ed agricoltura VI
  • La caccia di alleati strozzini
  • Realtà del parlamentarismo
  • Lotta per la riduzione della giornata di lavoro
  • La voce dell'emigrante - Dopo la rottura
  • Otello
  • Sua Maestà il petrolio
  • Viva il "Tranviere rosso"
  • Riunioni di Partito

numero 2

  • Imprenditori ed onorevoli, peste dell'Italia contemporanea
  • Allori africani
  • Giri di valzer fra Chruščëv e Krupp
  • Alle domande che scottano non si risponde
  • Si legge nella strada storica segnata dai programmi l'antitesi fra rivoluzionari proletari e servi assoldati dal capitale. Marx-Lenin: dittatura del partito proletario, comunismo senza Stato; Bernstein-Chruščëv: via democratica al socialismo, Stato di democrazia socialista (Genova 4-5 settembre 1961):
  • Capitalismo ed agricoltura VII
  • La lotta per la riduzione della giornata di lavoro
  • L'emigrante conclude
  • A mo' di appendice

numero 3

  • Chi dunque sabota le lotte operaie?
  • Gli operai della Lancia hanno rotto i cristalli della vetrina della capitale dell'automobile
  • Miracoli vallettiani
  • Le tesi dei II Congresso dell'Internazionale dei Sindacati, i consigli d'azienda e il compito dei partiti comunisti
  • Un esempio del "potere contrattuale" dei sindacati "moderni"
  • Realtà del pacifismo
  • Si legge nella strada storica segnata dai programmi l'antitesi fra rivoluzionari proletari e servi assoldati dal capitale. Marx-Lenin: dittatura del partito proletario, comunismo senza Stato; Bernstein-Chruščëv: via democratica al socialismo, Stato di democrazia socialista (Genova 4-5 settembre 1961):
    • Storia della Sinistra Comunista
  • Il radioso sogno del capitalismo italiano: Voti socialisti al Ministero

numero 4

  • Dalla Lancia alla Camilluccia
  • Mister Kennedy alimenta il mito di Fidel Castro
  • La via italiana all'antisocialismo
  • Facce di rame
  • Dagli amici, di qua o di là, ci guardi iddio
  • Si legge nella strada storica segnata dai programmi l'antitesi fra rivoluzionari proletari e servi assoldati dal capitale. Marx-Lenin: dittatura del partito proletario, comunismo senza Stato; Bernstein-Chruščëv: via democratica al socialismo, Stato di democrazia socialista (Genova 4-5 settembre 1961):
    • Storia della Sinistra Comunista
  • Le tesi dei II Congresso dell'Internazionale dei Sindacati, i consigli d'azienda e il compito dei partiti comunisti
  • Traditi e beffati i tessili
  • Azionisti, unitevi!
  • Lutti nostri: Luigi Manoni
  • Riunioni

numero 5

  • La lotta di classe è unitaria o non è nulla
  • Guerra, pace e leninismo
  • Export-import della violenza
  • Agli uni lotte, agli altri elemosine
  • L'ora dei preti
  • Agenzia squillo
  • Si legge nella strada storica segnata dai programmi l'antitesi fra rivoluzionari proletari e servi assoldati dal capitale. Marx-Lenin: dittatura del partito proletario, comunismo senza Stato; Bernstein-Chruščëv: via democratica al socialismo, Stato di democrazia socialista (Genova 4-5 settembre 1961):
    • Il XXII congresso del P.C. russo I
  • La rivoluzione democratica borghese
  • Le tesi del II Congresso dell'Internazionale Comunista sui Sindacati
  • Alla Orsi Mangelli di Forlì come in ogni fabbrica il capitalismo significa sfruttamento crescente della forza-lavoro salariata
  • Un altro modo di silurare le lotte operaie
  • Se non è vero potrebbe esserlo
  • Lutti nostri: Sandro Bosia
  • Riunioni di Partito

numero 6

  • Pace fra stati, inizio della guerra fra classi
  • Tutti solidali con i metalmeccanici in lotta!
  • Habemus pontificem
  • Si legge nella strada storica segnata dai programmi l'antitesi fra rivoluzionari proletari e servi assoldati dal capitale. Marx-Lenin: dittatura del partito proletario, comunismo senza Stato; Bernstein-Chruščëv: via democratica al socialismo, Stato di democrazia socialista (Genova 4-5 settembre 1961):
    • Il XXII congresso del P.C. russo II
  • Parole alla buona sul centro-sinistra
  • Il programma del partito rivoluzionario
  • Collera proletaria alla Michelin
  • L'importante Riunione interfederale di Firenze 18-19 marzo 1962. Primo resoconto generale

numero 7

  • Miracolo economico
  • Mezzi di produzione e lotte rivendicative
  • Gli operai fanno paura ai sindacati
  • Democrazie... socialiste
  • Epilogo alla Orsi Mangelli
  • Gli immancabili trionfi
  • Sorregge il mondo delle forme di proprietà mercato e denaro solo il tradimento organizzato dei movimenti rivoluzionari coi vili inganni di atteggiamenti ed evoluzioni a sinistra (Firenze 18-19 marzo 1962):
    • Introduzione
    • L'economia capitalistica nel 1961
    • Altre menzogne dal XXII Congresso del PCUS in materia economica
  • Conferme
  • La linea proletaria (vista da un proletario fiorentino)
  • Sindacati a rovescia
  • Saluto ai generosi operai della Michelin
  • Bastone senza carota
  • Sette di luglio
  • Si tengono il sacco
  • Riunioni di Partito

numero 8

  • L'apoliticità del sindacato, parola d'ordine riformista
  • Religione e marxismo sono incompatibili_PCI
  • Un ex primo maggio
  • Lo spettacolo del bestione trionfante
  • Fiat - elezioni
  • Sorregge il mondo delle forme di proprietà mercato e denaro solo il tradimento organizzato dei movimenti rivoluzionari coi vili inganni di atteggiamenti ed evoluzioni a sinistra (Firenze 18-19 marzo 1962):
    • La crisi agricola russa è di classe
    • Uno sguardo all'economia francese
  • La grande paura
  • Bollo socialista
  • La via della loro "lotta"
  • Tutti sotto il tricolore
  • Navalmeccanici portati all'attacco o abbandonati alla deriva?
  • L'amara constatazione degli operai forlivesi
  • Mondo cane
  • Riunioni di Partito

numero 9

  • "Pace" in Algeria?_Decolonizzazione_Opportunismo
  • Superbeffa italica: l'industrializzazione del sud
  • Realtà del pacifismo
  • Incontri ad alto livello
  • Asturia insegni!
  • Sorregge il mondo delle forme di proprietà mercato e denaro solo il tradimento organizzato dei movimenti rivoluzionari coi vili inganni di atteggiamenti ed evoluzioni a sinistra (Firenze 18-19 marzo 1962):
  • Costituzione alla giuda
  • Il punto sui metalmeccanici ed il loro sciopero
  • Che c'è di nuovo nel neo-capitalismo?
  • Documentazioni della nostra lotta
  • Per che cosa dovrebbero lottare i ferrovieri?
  • Primo maggio

numero 10

  • I proletari spagnoli non conoscono la beffa delle lotte articolate
  • Per abbattere i padroni eliminare i servi
  • Interpretazioni fasulle di una realtà capitalistica
  • Emancipazione del proletariato, emancipazione dell'uomo
  • Sindacati a rovescio
  • In basso ed in alto alla classifica
  • È uscito il 1° numero di "Spartaco"
  • Sorregge il mondo delle forme di proprietà mercato e denaro solo il tradimento organizzato dei movimenti rivoluzionari coi vili inganni di atteggiamenti ed evoluzioni a sinistra (Firenze 18-19 marzo 1962):
  • Mondo cane
  • Contro le discriminazioni zonali del salario operaio
  • L'ignobile farsa continua sulla pelle dei metalmeccanici
  • Lo schiavo e il moderno mandarino
  • Scioperarono tremila anni or sono
  • Riunioni di Partito

numero 11

  • Abbasso i corvi neri volteggianti sui minatori asturiani
  • Il mito dell'Europa unita
  • Così ragionavano ai bei tempi
  • Docce scozzesi
  • La superbeffa degli "aiuti" al Mezzogiorno
  • Sorregge il mondo delle forme di proprietà mercato e denaro solo il tradimento organizzato dei movimenti rivoluzionari coi vili inganni di atteggiamenti ed evoluzioni a sinistra (Firenze 18-19 marzo 1962):
    • La questione cinese
  • Il gran mercante
  • Cocciuti, stiamo con Lenin
  • Democratico al mille per mille
  • Quadrante
  • Contro il padrone e contro l'opportunismo sindacale
  • Dopo la patria e la fabbrica, adesso anche la regione!
  • Dialoghi e sante messe per gli sfruttati
  • Postilla a incontri ad alto livello

numero 12

  • La Santa Alleanza dei borghesi
  • Programmazione economica uguale cinghia
  • Il mito dell'Europa unita
  • Sorregge il mondo delle forme di proprietà mercato e denaro solo il tradimento organizzato dei movimenti rivoluzionari coi vili inganni di atteggiamenti ed evoluzioni a sinistra (Firenze 18-19 marzo 1962):
    • La questione cinese
  • Primo resoconto della Riunione interfederale di Milano
  • Sciopero "generale"?
  • Conferme cecoslovacche delle nostre denunzie
  • Saluto a "Spartaco"
  • La lingua batte
  • Vita del Partito

numero 13

  • Scioperi e controscioperi
  • Padroni e servi
  • L'opportunismo non si raddrizza: si combatte
  • Il mito delle nazionalizzazioni
  • Sorregge il mondo delle forme di proprietà mercato e denaro solo il tradimento organizzato dei movimenti rivoluzionari coi vili inganni di atteggiamenti ed evoluzioni a sinistra (Firenze 18-19 marzo 1962):
    • Storia della Sinistra Comunista
  • Lenin, la guerra e la pace
  • Le gioie del commercio Est-Ovest
  • I soliti guastafeste
  • Mentre gli operai scioperano
  • Maiale vivo
  • Conferme indirette
  • Gallerie degli "esperti"
  • Lutti nostri

numero 14

  • Evviva i teppisti della guerra di classe! Abbasso gli adoratori dell'ordine costituito!
  • L'infame pratica delle lotte separate in nome di un'unità falsa e bugiarda
  • Classe contro classe
  • Sorregge il mondo delle forme di proprietà mercato e denaro solo il tradimento organizzato dei movimenti rivoluzionari coi vili inganni di atteggiamenti ed evoluzioni a sinistra (Firenze 18-19 marzo 1962):
    • Storia della Sinistra Comunista
  • Il vecchio vizio del frontismo
  • Doccia scozzese ai ferrovieri
  • Un esemplare intervento in campo sindacale
  • Patriottismo multiplo del PCI
  • Il nodo algerino

numero 15

  • Bilancio generale degli scioperi
  • Il prologo al primo ed all'ultimo atto
  • Statizzazione non è socialismo
  • Alle insidiate vicende delle battaglie proletarie mondiali solo la teoria offensiva marxista è direttiva inflessibile che lega le grandi tradizioni a un domani di potente riscossa (Milano 9-10 marzo 1962):
    • Introduzione
    • Lo svolgimento delle economie capitalistiche
    • La crisi agricola russa
    • Realtà e limiti della rivoluzione algerina I
  • Gli innovatori cremlineschi
  • Antimarxismo della FGCI
  • La terza stagione di Echo
  • Quadrante
  • Friuli, un caso tipico di spostamenti nella struttura sociale
  • Ancora sul "socialismo" cubano
  • Chi sono i venduti
  • Riunioni

numero 16

  • Bari proletaria ha riacceso la fiaccola della guerra di classe
  • Il corpo di tesi caratteristiche del nostro Partito e dell'adesione ad esso di tutti i suoi militanti - Punti base per l'adesione e l'organizzazione 1952
  • Concorrenza nera e risposta proletaria
  • Imparata la lezione di Nikita
  • Un vicoletto nell'infinità del cosmo
  • Il "morto" cammina
  • Alle insidiate vicende delle battaglie proletarie mondiali solo la teoria offensiva marxista è direttiva inflessibile che lega le grandi tradizioni a un domani di potente riscossa (Milano 9-10 marzo 1962):
    • Realtà e limiti della rivoluzione algerina II
  • Lettera ai proletari della C. d. L. di Palmanova

numero 17

  • Le tesi del contorsionismo politico e ideologico
  • Continua l'infame politica della frammentazione degli scioperi
  • Fasti e nefasti della scienza mercantile borghese
  • Secondo l'aria che tira
  • Alle insidiate vicende delle battaglie proletarie mondiali solo la teoria offensiva marxista è direttiva inflessibile che lega le grandi tradizioni a un domani di potente riscossa (Milano 9-10 marzo 1962):
    • Realtà e limiti della rivoluzione algerina III
    • Storia della Sinistra Comunista
  • I primi della classe
  • Tessili e gare fra sindacati...

numero 18

  • Gli accordi di Torino silurano la lotta nazionale dei metallurgici!
  • Competizione pacifica e marxismo fanno a pugni
  • I "soliti concretisti"
  • Alle insidiate vicende delle battaglie proletarie mondiali solo la teoria offensiva marxista è direttiva inflessibile che lega le grandi tradizioni a un domani di potente riscossa (Milano 9-10 marzo 1962):
    • Storia della Sinistra Comunista
    • La questione agraria in Cina
  • Una volta tanto d'accordo
  • Democrazia nazionale e "non-capitalismo"
  • Errata corrige
  • La spalla amica
  • Ancora sull'antimarxismo della FGCI
  • L' "ordinovista" Fiat
  • A che cosa sono ridotte le commissioni interne
  • Meriti patriottici degli opportunisti
  • Riunioni di Partito
  • Minime

numero 19

  • La stolta èra "frontista"
  • Alle insidiate vicende delle battaglie proletarie mondiali solo la teoria offensiva marxista è direttiva inflessibile che lega le grandi tradizioni a un domani di potente riscossa (Milano 9-10 marzo 1962):
  • Chruščëv a scuola da Tito
  • Richiesta di assoluzione plenaria
  • Competizione pacifica e marxismo fanno a pugni
  • Centro-sinistra europeo
  • La pugnalata nella schiena dei metalmeccanici
  • La distruzione del tempio
  • I tessili fra "lotta articolata" e "unità sindacale"
  • Passa lo Stato, giù il cappello

numero 20

  • Cuba, un vaso di coccio fra luridi vasi d'acciaio
  • Giullari di corte
  • L'amara esperienza delle lotte "articolate"
  • Viva e prospera, mater et magistra
  • Non-violentisti e centofioristi
  • Alle insidiate vicende delle battaglie proletarie mondiali solo la teoria offensiva marxista è direttiva inflessibile che lega le grandi tradizioni a un domani di potente riscossa (Milano 9-10 marzo 1962):
  • La situazione dei salariati del "pubblico impiego"
  • I ferrovieri e le lotte articolate
  • Riunioni

numero 21

  • La putrefazione del nazionalcomunismo
  • Sindacati operai o agenti del capitale?
  • Sofisticazioni = capitalismo
  • Sussulti del proletariato belga
  • Spaccio del bestione, per ora, trionfante
  • "Competizione pacifica" e paesi sottosviluppati
  • Gravità e vita nel cosmo
  • Cronaca della Riunione interfederale di Genova del 3-4 novembre 1962
  • L'aspra lotta dei filovieri di Catania
  • La corruzione dell'opportunismo
  • Nuovi fasti dell'opportunismo alla Orsi Mangelli di Forlì
  • I tessili: un osso duro
  • Errata corrige

numero 22

  • Chruščëv il corporativista
  • L'insidia nascosta nel "sindacato nell'azienda"
  • Spezzettati nella lotta, divisi per contratto!
  • Il programma comunista quale folgorò a mezzo l'Ottocento, traverso un secolo di rifiuto dell'infetta cultura borghese, illumina ombre del passato, annunzia morte alla viltà dell'oggi (Genova 3-4 novembre 1962):
    • Introduzione generale
    • Il corso delle economie occidentali
  • "Competizione pacifica" e paesi sottosviluppati (II)
  • Bottini asiatici
  • Ancora sui fatti di Catania
  • Lavoro produttivo

numero 23

  • Orgia a Mosca ed a Roma dello sfregio a Lenin ed a Marx - Esistenzialismo nazionale di pretoriani internazionali
  • Baraccone a congresso
  • Il programma comunista quale folgorò a mezzo l'Ottocento, traverso un secolo di rifiuto dell'infetta cultura borghese, illumina ombre del passato, annunzia morte alla viltà dell'oggi (Genova 3-4 novembre 1962):
    • La questione cinese
  • La colpa è degli operai "teppisti"
  • Capitalismo, distruzione di "capitale vivo"
  • Solidarietà di classe
  • Smentite o conferme?
  • Quando i sindacati "vedono rosso"
  • Affare fatto (per i preti)
  • Riunioni

Il programma comunista 1952 - 1981